Comunicato stampa - Incontro Istituzioni Civili e Religiose di Venezia

Oggi l’Associazione dei Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia ha tenuto la sua sessione pubblica tradizionalmente dedicata all’incontro con le istituzioni civili e religiose della città.

I lavori di oggi, presieduti dal neo-eletto Presidente Umberto Marcello del Majno, sono stati caratterizzati dalla presenza del Direttore dell’Ufficio UNESCO di Venezia, Engelbert Ruoss, del Sindaco, Prof. Avv. Giorgio Orsoni e di S.E. il Patriarca Angelo Scola.

Il direttore dell’Ufficio UNESCO ha illustrato l’evoluzione degli obiettivi dell’UNESCO che si sono sempre più allargati sugli aspetti globali dello sviluppo e quindi ponendo un’attenzione crescente per lo sviluppo sostenibile, l’ambiente e gli aspetti sociali.

Il Sindaco ha ricordato l’imponente sforzo economico necessario per il mantenimento e il restauro del patrimonio artistico e abitativo di Venezia. Ha sottolineato il non adeguato flusso finanziario di questi ultimi anni e quindi i sempre crescenti bisogni. Ha ringraziato i Comitati che generosamente collaborano alla salvaguardia della città lagunare.

S.E. il Patriarca ha illustrato le attività di formazione culturale dello Studium Marcianum ,, della Fondazione Oasis (rete internazionale di rapporti che promuove la conoscenza e l’incontro tra cristiani e musulmani) e di Asset (rete scientifica internazionale che ha come obiettivo di riunire la teologia, la giurisprudenza e l’economia) e i positivi risultati di questa impresa.
Ha concluso auspicando che torni a cerscere il livello di “filìa” e cioè di “amicizia civica” in senso elevato non solo tra le persone, ma anche tra le istituzioni, come vero motore del progresso.

Sono state inoltre rese note le Raccomandazioni formulate dall’Assemblea generale sulla Legge speciale per Venezia e l’Uso e la destinazione dei Beni demaniali. Il Sindaco ha subito informato l’Assemblea che la dismessa Caserma Pepe non rischia l’abbandono poiché è previsto di collegarla con l’edificio adiacente in cui si tiene attualmente il Master internazionale in Diritti Umani.

Venezia, 15 ottobre 2010