Mozione riunione annuale 22-23 Ottobre 2009

L’Associazione dei Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia, chiede che il progetto dell’Autorità Portuale di sviluppare ed ampliare il porto di Marghera sia sottoposto urgentemente ad un esame da parte di scienziati esperti per accertare se sia compatibile con l’art. 3 del Decreto Legislativo 152/2006 (emendato dal Decreto Legislativo 4/2008), chiamato il “codice ambientale”,  che afferma: “ogni attività giuridicamente rilevante secondo il presente codice deve conformarsi al principio dello sviluppo sostenibile in modo da assicurare che la soddisfazione dei bisogni della generazione attuale non comprometta la qualità di vita e le opportunità delle generazioni future”. Continua: “le attività della pubblica amministrazione devono essere condotte in maniera da permettere che il principio dello sviluppo sostenibile possa essere messo in atto nel modo migliore. Per questa ragione, nelle scelte comparative che implichino interessi pubblici e privati, la priorità deve essere data agli interessi relativi alla protezione dell’ambiente e del patrimonio culturale.”



Venezia, 23 ottobre 2009